Premere INVIO per visualizzare i risultati o esc per annullare.

Report di E-commerce: Nigeria

Oggi ci accingiamo a darvi una relazione generale sulla situazione di e-commerce della Nigeria. Secondo il Banca mondiale, La Nigeria ha una popolazione di 182.2 milioni di euro che aumenta ogni anno e rende il paese più popolato in Africa.

L'economia della Nigeria ha una grande dipendenza all'esportazione di olio che ha causato l'intero paese a soffrire durante il recente calo di prezzo di olio dal 2014. Da quel momento PIL prospettive di crescita è andato giù e recentemente, nel secondo trimestre di quest'anno, l'economia entrata in recessione con un calo del PIL del 2.06% che ha seguito la diminuzione di 0.36% nel primo trimestre dell'anno.

Per quanto riguarda il mercato dell'e-commerce, La Nigeria ha ad affrontare alcuni problemi che sono ben rappresentati dal fatto che la Banca Mondiale classifica il paese 167 su 189 paesi della facilità di fare affari. Inoltre, fino al 2015 Governo della Nigeria non è riuscito a sviluppare un quadro di regolamento per le transazioni online. Di conseguenza, i clienti che mancavano la fiducia necessaria per acquistare online, dal momento che non era chiaro se i loro diritti stavano per essere protetto da qualsiasi entità in caso di problemi correlati con gli acquisti online. Secondo il CEO di Jumia, uno del più importanti portali di e-commerce in Nigeria, avevano molti reclami da parte degli utenti di fornitori non rispettando tempi di consegna o ancor più, fornendo prodotti scadenti che non soddisfano le specifiche scritte nelle descrizioni del prodotto. Per fortuna, dal Electronic Transaction Bill (ETB) 2015 è stato passato, E-commerce della Nigeria è più sicuro, anche se ancora alle prese con i problemi di cui sopra, e più probabile svilupparsi, dal almeno ora c'è una legge per la protezione acquirenti. Ma quanto grande è il potenziale di commercio elettronico della Nigeria?

Bene, La Nigeria ha un grande potenziale di crescita con la sua vasta popolazione, e una reale possibilità di aumentare la sua classe media. Questo può essere quello che alcuni investitori internazionali Stavi pensando quando hanno deciso di entrare nel mercato e-commerce della Nigeria. Per esempio, AXA ha investito 75 milioni di euro per un 8% partecipazione in azioni Jumia, una parte dei quali si svolgono anche da Goldman Sachs.

Nonostante il fatto che alcune fonti collocano Nigeria come il 10 paese di th nel mondo dagli internauti, con un numero di loro tra 69 o anche più di 90 milioni di euro, sembra che un'altra area per migliorare sia il rapporto di adozione di internet. Soprattutto per quanto riguarda gli smartphone, quale rapporto di penetrazione ha ha recentemente raggiunto 30% ma è molto di sotto i numeri dei paesi sviluppati. E anche il generale internet penetrazione sembra non buono come potremmo pensare. Il numero di 90 milioni di euro sembra dubbioso a causa del fatto che Facebook, la pagina più visitata del paese, solo ha tra 12 e 15 milioni di utenti, un numero molto basso per un paese con più di 69 milioni di utenti.

Guardando il nigeriano utilizza, catturato la nostra attenzione quello nigeriano clienti online Preferisco pagare in contanti alla consegna, qualcosa per cui la maggior parte dei trasportatori non sono pronti. In realtà, Secondo Ope Adeoye da Interswitch Ci sono solo 200,000 carte di debito attivo che, Naturalmente,, è davvero una cattiva notizia per l'e-commerce, considerando le dimensioni del paese.

E poi, Servizio postale nigeriano (NIPOST) non è che coprono esigenze degli imprenditori di commercio elettronico, costringendoli a fare affidamento su altre imprese di trasporto privato o anche sullo sviluppo del proprio sistema di consegna, che richiede un grande investimento in tempo denaro e forza lavoro a causa di logistica.

È il momento di investire nell'e-commerce nigeriano?

Ci sono alcuni esperti, come Eghosa Omoigui da EchoVC Partners che afferma che Recessione della Nigeria è solo in macroeconomico area e non influisce sulla Microeconomia. In realtà, lui dice che ora è un grande momento di investire e da non farlo, si potrebbe mancare un'opportunità.

Tuttavia, Pensiamo che questo può essere il caso per le aziende molto grandi, ma crediamo che ci sono alcuni altri paesi che hanno anche un grande potenziale di crescita, non sono così dipendente sull'olio devastata prezzi e hanno una più forte intenzione di adattare le loro infrastrutture e la normativa alle esigenze di e-commerce. Per esempi, Potete leggere la nostra relazione circa la Commercio elettronico indonesiano mercato o il Uno australiano.

Origine dell'immagine : https://www.movebacktonigeria.com

Related Posts